Vuoto in brocca

Ho riflettuto sull’argomento di cui avrei voluto parlare in questo articolo per giorni e il risultato è stato un imbarazzante

.

.

.

Vuoto cosmico!

Sono stato letteralmente aggredito da una serie di idee che mi sembravano buone, ma nel momento di metterle nero su bianco

.

.

.

rage

Che è sto vuoto?! Astiooooo!

Niente da fare. Per un attimo ho anche valutato l’idea di di anticipare un articolo di fisica tra le nuvole che sta in cantiere da settimane… Peccato che non mi sia organizzato per tempo. Quindi?! Eh beh, questa settimana… Vi parlerò delle vacanze al mare, di quelle in montagna e delle diapositive del matrimonio dei miei!

pfiu

Come dite!? Ma sì, certo che sto scherzando!

In questo anno di blog mi sono reso conto che ogni tanto devo smettere di pensare a cosa scrivere e dedicarmi completamente ad assimilare cose nuove. Anche questa è fisica… Facciamo un esempio, siete al ristorante e la sete è tanta. Versate un bicchiere di vino dietro l’altro come se foste ai campionati del mondo di scolatura bicchieri; ad un tratto la brocca si svuota… Aivoglia versare vino da una brocca vuota! Non avete scelta, dovete chiamare il cameriere e rifare il pieno (se siete minorenni rileggete il tutto sostituendo “vino” con “coca cola”). Insomma, il punto è che è impossibile versare liquidi da una brocca vuota, o no?!

troll

So che ci avete provato, furbacchioni!

Ultimamente gli impegni di studio serratissimi non mi lasciano molto tempo per rabboccare ben bene la brocca e quindi sto rimanendo senza idee. Soluzione?! Qualche bella lettura ovviamente!

Zan zan zaaaaan!

Ecco quindi alcune mie letture di questo periodo, magari c’è qualche cosa che vi può piacere… Consigli di lettura in pieno stile fisico tra le nuvole. Ovviamente non è tutta fisica e non sono solo libri:

  • “I numeri ci assomigliano” di Alex Bellos per me è un autore fondamentale, quello che ha acceso in me la passione per la divulgazione e rinvigorito quella per l’insegnamento. Farsi portare da lui alla scoperta del mondo della matematica è un’esperienza. Divertente ed istruttivo.
  • “Fisica sognante” di Federico Benuzzi –  un libricino emozionante sull’avventura di essere un fisico e molto di più. Leggere queste pagine è stata per me un’esperienza così forte che ad un certo punto ho dovuto smettere perché mi sarei voluto alzare per andare a fare quello che fa lui. Assumere solo se non si seguono corsi universitari.
  • “Le scienze” di novembre 2015 – tutta una rivista completamente dedicata ad Einstein e la relatività. Da non perdere!
  • Tutor hitman Reborn di Akira Amano – altro manga sulla scia di quelli che di cui vi ho parlato qualche puntata fa. Di nuovo una storia assurda (in pieno stile nipponico) che ha come punto di forza il rapporto tra un ragazzino imbranato e e il tutor che gli viene assegnato per…
  • “La lega degli uomini straordinari” di Alan Moore, Kevin O’Neill – la grafic novel da cui è tratto il film “la leggenda degli uomini straordinari”. Capolavoro, sia per quanto riguarda la storia che per i disegni. Un mondo, alternativo al nostro, in cui i personaggi dei romanzi dell’800 sono persone realmente; una crisi planetaria; tecnologie fantascientifiche… C’è tutto!
  • “La bellezza nonostante” di Fabio Geda – il mio prossimo obbiettivo! Un libricino piccolo piccolo introdotto da poche righe: <<la storia straordinaria di un maestro che insegna da trent’anni ai bambini in carcere>>. Un regalo da parte di chi mi conosce bene. Me lo voglio gustare… Poi vi racconterò!

Mi aspetta un periodo bello intenso, ma non abbiate paura, come sempre…

Ci leggiamo la prossima puntata!

marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *