Sogni e montagne

Hola gente! Buone feste! Devo dirvi che… Purtroppo questa settimana non ho lavorato per la tesi perché sono stato poco bene: raffreddore e stato vegetativo da divano. Oggi niente diario di volo, solo qualche pensiero in libertà…

Me ne stavo lì, sul divano, il telecomando in una mano e un fazzoletto nell’altra… Cercavo di fare i conti con quest’ultimo periodo un poco complicato e mi è tornata in mente una canzone che mi piace tanto

Bisognerebbe fare sempre sogni grandiosi 
e con la faccia verso il cielo, 
viaggi avventurosi 
ma mi dirai “Ah, poesia!! 
Non si mangia, sai, con la poesia!!” 
Bisognerebbe fare sempre sogni grandiosi 
e con la faccia verso il cielo, 
viaggi avventurosi 
[…]

E come un aquilone 
volare via spezzando il filo… 
…Lo vedi si può volare 
e non smetter di pensare 
animo, animo, i tempi duri passano 
Bisognerebbe fare sempre sogni grandiosi 
per combattere la noia e la nevrosi 
e se ancora non ci credi fa come vuoi 
io mi lancio verso il cielo, apro le braccia 
e poi… 
…Lo vedi si può volare

[Bandabardò sogni grandiosi“]

Ah, ecco dove sta il “problema”! Sì lo so, magari non ve ne frega niente, ma ormai siete qui… Prometto che la faccio brevissima! Dovete sapere che un giorno mi sono messo ai piedi di una grande montagna e ci ho piazzato in cima un sogno, giusto per essere sicuro di non perderlo mai di vista. In un attimo il mio è diventato un sogno grandioso: anche nel più buio e profondo dei crepacci lui sta sempre là e non lo perdo mai di vista. Sta là, in cima alla montagna e mi sfida a scalarla!

meme challenge accepted

Vivo talmente intensamente la sfida che a volte questa cosa mi incasina: voglio arrivare arrivare arrivare e dimentico che per scalare le montagne più alte bisogna essere pazienti e meticolosi. Prima si deve imparare a conoscerle, poi bisogna fissare dei campi base a varie altezze e salire un pezzo alla volta abituandosi alla mancanza di ossigeno; solo alla fine si punta alla cima. In questo modo tu hai tempo di adattarti alla montagna e lei di trasformarsi, da luogo inospitale, a pezzetto del tuo mondo. Dopotutto aveva ragione il Liga,

Sono sempre i sogni a dare forma al mondo!

I sogni cambiano il nostro mondo. Due anni fa, in questo periodo, non avevo nessuna intenzione di tornare all’università e ora il laboratorio dove passo gran parte delle mie giornate è diventato parte di me. Eh si… Tentando di raggiungere la cima, sto plasmando la mia montagna. Non mi resta che scoprire dove arriverò! Mi fate compagnia in questo viaggio un po’ sconclusionato? Dai dai! Magari ci si diverte!

troll balla

Non so bene il perché di questo articolo, forse avevo voglia di condividere con voi una canzone che mi piace da matti, forse è il raffreddore che mi sta facendo vaneggiare, o forse volevo esorcizzare il periodaccio con un pensiero positivo… Boh, davvero non lo so… Facciamo che per sicurezza vi dimenticate di averlo letto e…

Ci leggiamo la prossima puntata!

marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *