Giorno #33

7 Luglio 2016 – Giorno #33 – Chi ben ricomincia è a metà dell’opera.

Ben ritrovati gente! Come state? Tutto a posto e niente in ordine? Aspettate di leggere quello che sto per raccontarvi prima di decidere che tutto vada male. Qui si stanno mettendo in fila prove scientifiche che alla catastrofe non ci sia mai fine! Già gli ultimi test sul campo sarebbero annoverabili tra gli effetti della sfiga cosmica che ci colpisce tutti… Poi arriva un qualsiasi giorno #33 e… – Musichetta diabolica in sottofondo –

meme pissed fisico tra le nuvole

Troppa suspence. Troppi ricordi. Non ce la faccio.

Iniziamo dal comincio. Queste ultime settimane ci siamo letti poco perché mi sono occupato della messa a punto: cambio qualche cavetto, aggiungo la base per nuovo sensore, qualche test… Routine. Timone puntato verso i prossimi test sul campo.

Tutto stava andando al proprio posto.

Poi…

Una volta arrivati gli ultimi sensori, era giunto il momento di fare dei test montando tutto al proprio posto… mumble

Mumble mumble…

Qualquadra non cosava. I dati raccolti erano proprio brutti, c’erano sempre discrepanze sui valori attesi, imprecisioni, risultati poco affidabili. – Già c’era sofferenza nell’aria –

Cielo nero sopra il laboratorio.

Potevo fare davvero poco. L’unico modo per capire dove fosse il problema era smontare tutto. – Non credo possiate carpire tutta la mia gioia a questa notizia – Solo cose bruttissime. Vabbeh, però capita. Rimosso il circuito dal suo alloggiamento le magagne uscivano a flusso continuo. Praticamente non c’era un solo pezzo di circuito che fosse stabile, uno! Mannaggia al saldatore.

Breve confronto con il prof e la mia guida sherpa… Poche parole, molto bruttissime.

Rifacciamo [“rifai” Nota Del Condannato a Morte] tutto il circuito. Niente più componenti rimovibili, si va per un circuito definitivo. 

Rifai

Rifai

Rifai

rage

Niente signori, da questo momento la mia tesi ricomincia da capo. Non proprio dall’inizio eh, diciamo da metà, però sarà comunque una sfida…

meme challenge accepted fisico tra le nuvole

Daje che sarà una festa di dita bruciate.

Rimanete sempre collegati, seguitemi su facebook! Non sia mai che vi perdiate una bruciatura o due! Niente, tutto qua…

Ci leggiamo la prossima puntata…

marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *