Giorno #10

9/10 aprile 2015 – Giorno #10

Ehi ehi ehiii! Dopo due settimane dall’ultima pagina di diario ci ritroviamo! Come state? Come sono andate le vacanze? Le mie così così e, visto che sono stato poco bene, ho passato il tempo delirando e guardando cartoni animati. Uno shock. Solo una cosa è riuscita a consolarmi, e non è stata l’ingestione di una quantità industriale di cioccolato…

attrezzi

…ma l’acquisto di un set completo di attrezzature per l’elettronica. Muahahahah Ora sono talmente professionale che quando vado in giro sembro un addetto della manutenzione.

www.memegen.com

Sì insomma, mi sono fatto un piccolo regalo; era da un po’ che volevo fare questo acquisto e alla fine ho colto l’occasione. Tutto qua, piccole soddisfazioni da aspirante fisico sperimentale, possiamo tornare a noi.

Dove eravamo rimasti?! Ah si, vi stavo raccontando dei disastrosi test fatti con il GPS e il nuovo Arduino (#9): una dura lotta tra quello che volevo io e quello che dicevano i fatti. In pratica stavamo parlando della frustrazione più profonda, e lì siamo rimasti…

Proprio proprio una festa! Io ho bisogno di poter sfruttare uno strumento al 100% e lui fa capricci concedendomi meno della metà delle proprie potenzialità: il sistema compatto e semplice (Ardy) per gestire tutti gli aspetti delle misure in volo (Sensori, GPS, invio dati a terra, etc…) rischia di diventare pensante e difficile da gestire. Vi faccio un sunto veloce del problema (così soffriamo insieme):

Arduino

Attaccando il GPS negli alloggi per i famosi piedini del riquadro verde tutto funzionava perfettamente, mentre, sfruttando una qualsiasi coppia del riquadro rosso… Encefalogramma piatto, nessuna segno di vita!

dolore e astio

Astio e rancore!

Una cosa assolutamente delirante, perché mettere tutti quegli attacchi se poi non funzionano?! Doveva esserci per forza un barbatrucco! Con la guida sherpa sospettavamo che la soluzione fosse piuttosto banale, ma non avevamo idea di come averne conferma. Era diventata una sfida tra me e Ardy! Non potevo perdere.

Soluzione. Dopo tanto riflettere giovedì ho capito che l’unico modo per risolvere la questione era fare come i bambini grandi: ci voleva un duello! Ahahah No scherzo, niente violenza. Ho deciso di interrogare colui che sa e ha tutte le risposte: l’oracolo! Grande e potente guida spirituale dei tempi antichi, ostacolo per re Leonida; oggi è solo un ricordo sbiadito della gloria passata ed è noto come… Forum!

Come gli oracoli dei tempi antichi, anche i forum possono essere bisbetici e irragionevoli, ma sopratutto possono avere tempi biblici per produrre una risposta e la cosa stava iniziando a turbare il mio stato psicofisico. Poi un’illuminazione: forse se chiedo agli amministratori del forum faccio prima, il loro potere è grande, loro avranno la risposta!

Nell’attesa faccio qualche altro test…

deskflip

Tutta la giornata a ribaltar tavoli e niente sembra migliorare, anche dal forum nessuna novità… Poi, nel tardo pomeriggio di giovedì, la risposta che riaccende la speranza; non avevo tempo per verificare subito, ma sentivo che nell’aria c’era sapore di vittoria.

Venerdì arrivo di buon ora e per prima cosa rifaccio i test usando gli accorgimenti suggeriti dall’oracolo:

Test 1 –  Nessuna risposta.

Test 2 – Aggiungo questo. Nada. Nisba.

Test 3 – Nisba. Idea.

Test 4 – Cambio questo, sposto quello. Funziona. Si può fareeeeee!

Test 5 – …

freddie

Problem solving livello – forum!

Anche se i risultati non sono perfetti ho comunque un problema in meno… E’ come se, di fronte ad una torta che non sai preparare, scopri tutti gli ingredienti, ma non sai ancora come si combinano per produrre quel sapore unico! Ecco io sto così: ho tutto quello che serve, ma sto ancora cercando di capire come mettere tutto insieme.

Beh, sempre meglio dell’astio e rancore. Per questa settimana mi accontento, ultimamente sono stato un sacco giù perché sembrava che niente volesse andare come dovuto e invece, come sempre, con un po’ di pazienza le cose si sistemano. La pazienza e la costanza sono i veri ingredienti di questa avventura. Beh, dopo questa direi che…

Ci leggiamo la prossima puntata!

Piacilo e Condividilo
Tags

Post simili

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *