Gatto di rimpiazzo

Finalmente ci rivediamo! Ooooh, so che lo stavate aspettando… Come chi?! Vi siete già dimenticati dei nostri appuntamenti settimanali? Oh cielo! Su, dai, mi riferisco al diario di volo… Davvero ne avete già dimenticata l’esistenza? Beh, in questo caso è arrivato il momento di rinfresca…Bzzz…rvi la mem…

Bzzz!!

.

.

– Schermo nero –

.

Bzzzz!!

Ci scusiamo per il disagio, la trasmissione è stata interrotta per mancanza di segnale… Stiamo risolvendo! Torneremo quanto prima!

journal

E no però… io volevo vedere i cartoni!!

.

.

Momento momento momento. I cartoni non c’entrano niente...

Comunicazioni interrotte – E’ giunta l’ora di guardare in faccia la realtà… In questo periodo non riuscirò a frequentare il tanto amato laboratorio. Abbiamo deciso di prenderci una “pausa riflessiva”, non ci stiamo lasciando, è che le cose non sono più come prima. Ho solo bisogno dei miei spazi… Di comune accordo abbiamo deciso di mettere in pausa la nostra relazione. Da qui a Natale solo racconti 100% sconclusionati.

Ero di fronte ad un grande dilemma: continuare a fare tutto o tagliare da qualche parte.

mumble

Mumble mumble

La cosa delle lezioni + il laboratorio + gli esami + il blog stava diventando un po’ troppo pesante e da qualche parte abbisognava da tagliare… Zacchete! Niente tesi fino a Natale.

Capitemi, è stata una decisione sofferta, ma dovevo scegliere tra la serenità e…

aaaaah

…perdere i baffi per lo stress.

Opzione per altro non contemplabile visto che senza i baffi perderei tutta la mia superscioccaggine: impossibbbile!

(e pure oggi il mio mezzo articolo di sciocchezze l’ho messo lì)

Ora la domanda giusta sarebbe: quali sono quindi le alternative al diario di volo? Beh, la fisica ovviamente! Anche perché, se non parlassi di fisica, cosa mi resterebbe?!

Passeggiate per i corridoi del dipartimento? Simposi sulla fisica statistica alle macchinette? Pause pranzo ad alto contenuto Nerd? Gattini per la scienza? Gattini, gatti ovunque! I gatti sono ovunque, i gatti conquisteranno il mondo!

Miaoahahahahahah!

Momento imbarazzo… Ancora un attimo… Passato. A proposito di gatti e scienza, sicuramente conoscerete il maltrattatissimo gatto di Schrodinger, talmente maltrattato che si sta ancora cercando di capire se sia vivo o morto! E del gatto di un certo Arnold avete mai sentito parlare? No? Allora ve lo racconto.

Il gatto di Arnold – Mi sono imbattuto in questo simpatico amico baffuto mentre mi confrontavo con gli esercizi per l’esame di meccanica statistica.

Il gatto di Arnold, per gli amici “mappa del gatto di Arnold” equivale ad una serie di precise operazioni matematiche da applicare ad una “scacchiera” in cui ogni cella ospita un numero (“matrice” per gli amici). Quello che si ottiene è sorprendente: ai primi passi si perde completamente traccia della scacchiera iniziale, ma dopo un numero preciso di volte, la scacchiera magicamente ricompare esattamente uguale all’inizio.

Vi domanderete quindi cosa c’entra una trasformazione matematica con un gatto… Niente. E’ solo che Arnold, per verificare che la trasformazione ritornasse davvero allo stato iniziale, utilizzò proprio l’immagine di un gatto. Gattini uniti per la scienza!

Miao!

Ora, detta così la cosa non è che mi soddisfi molto. So che per trovare il giusto grado di completezza e semplicità sull’argomento dovrei lavorare a questo articolo per, diciamo, tutta la giornata; magari dovrei anche inserire qualche formula per descrivere meglio la stessa sequenza di operazioni matematiche da eseguire… Ecco, ma anche no! Preferisco di gran lunga mostrarvi quello di cui vi parlo sfruttando un paio di baffi accuratamente scelti. [1]

Prendiamo, per esempio, questa mia nobile versione baffuta…

feel like a sir

Applicando le trasformazioni della mappa di Arnold ai primi passi sembrerà che si stia disintegrando in tanti se stesso più piccoli; poi, ad un tratto, ricomparirà sottosopra e all’ultimo… Tornerà esattamente uguale a se stesso! Non ci credete!? Beh… Provare per credere:

Memevideo [2][3]

Lo so, è fantastica questa cosa! Uno pensa sempre alla matematica e alla fisica come una cosa terribilmente noiosa e invece…

Ci leggiamo la prossima puntata!


[1] Se siete curiosi degli aspetti più finemente matematici vi consiglio questa bella pagina di blog de “gli studenti di oggi”: Gatto di Arnold

[2] Il video che qui potete scaricare è stato prodotto con il prezioso aiuto della fisica al sole! Grazie!

[3] Chiedo perdono. So che non è il massimo doverlo scaricare, ma è la prima volta che carico un video sul blog e questo, al momento, è il meglio che mi è concesso… Vedrò di migliorare, promesso!

marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *