Entropia

Poi c’è quella volta in cui mi sono chiesto cosa sia l’entropia…

Pauraaaaa!! Ho anche provato a chiedere aiuto a nostra signora Treccani:

…ha un preciso significato microscopico: è la misura del grado di disordine molecolare del sistema ovvero del grado di indeterminazione con il quale si conoscono posizioni e velocità molecolari del sistema stesso…

Pfiu! Troppo semplice?! Bah, io non discuto e porto a casa il risultato: due righe, facili facili, e un nuovo concetto in saccoccia! Nonnaaaa!!

Si si eccheme! Te spiego: camera tua è piena di cosi, più vai avanti a cosarti più la tua camera diventa disordinata e tu madre ti sbrontola!

Grazie nonnina! Che cara. Il concetto è proprio questo: l’entropia definisce il livello di disordine di un sistema. Semplificando moltissimo potete pensare davvero alla vostra stanza come ad un sistema naturale chiuso. Se giorno dopo giorno prendete un libro, una felpa o una maglietta, la usate e poi la lasciate in giro per la stanza state continuando ad aumentare il disordine della stanza.

Ecco, l’entropia quantifica questo disordine, può sembrare un concetto scemo; al contrario, è un concetto fondamentale: i sistemi naturali evolvono spontaneamente verso il massimo disordine possibile ovvero verso la condizione in cui tutto quello che avete dentro armadi e cassetti è sparso omogeneamente all’interno della stanza!!

Piaciuto questo trafiletto? Che aspetti ad iscriverti? Riceverai i miei articoli direttamente nella tua casella di posta. ► Newsletter

marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *